FAQ

Una Rinoplastica secondaria, essendo più complessa, puoò dare il risultato desiderato?
Il colloquio con il chirurgo stabilirà l’obiettivo da raggiungere che sarà sicuramente il migliore.

Ci si può operare nei mesi caldi tipo luglio o agosto?
L’esposizione al sole deve essere evitata o limitata nel primo mese dopo l’intervento quindi le vacanze vanno programmate di conseguenza.

Il naso operato diventa più fragile?
Quando sono avvenute le saldature osse (circa due mesi) il naso diventa robusto e resistente ai traumi come uno non operato.

Si possono ridurre le narici?
Si può ridurre il giro delle narici, ma non cambiare lo spessore di una narice “cicciottina”, quindi si può cambiare una forma “negroide” larga cioè alla base con una incisione nella piega naturale asportando la quantità necessaria.

Si può correggere il callo osseo?
Il callo osseo dipende per lo più da un difettoso allineamento del dorso con la punta e si può risolvere con un piccolo reintervento o, alcune volte, con una infiltrazione di cortisone.

Una punta quadrata o asimettrica può essere migliorata?
Si può correggere come si vuole una punta ad esempio con la tecnica “Butterfly” smontando e modellando la struttura di sostegno.

Si può intervenire solo sulla punta?
Si, purchè l’allineamento con il dorso nasale risulti corretto, ovviamente l’intervento è meno invasivo, il postoperatorio più rapido, e la spesa minore.

La pelle spessa può essere un problema?
Dipende dallo spessore delle cartilagini della punta; in linea di massima non costituisce una controindicazione all’intervento, anzi può nascondere delle microirregolarità.

A quale età ci si può operare?
Mediamente dai sedici anni in poi; importante è che l’accrescimento e quindi lo sviluppo sia già avvenuto.

Si può correggere una difficoltà respiratoria con una rinoplastica?
Si può tranquillamente associare l’intervento funzionale ad uno estetico.

 

Comments are closed.